Product claims may differ from country to country based on regulations and product approvals. Please contact your country representative for further details.

»  Ricerca

 


Ricerca avanzata



Deseases della tiroide

Le malattie della tiroide sono uno dei disturbi della salute più frequenti in assoluto e per questa ragione, oltre a incidere sulla salute del singolo paziente, comportano notevoli costi per la società. In funzione dell’apporto di iodio nell’alimentazione, ben il 50% della popolazione soffre di ingrossamento della tiroide (gozzo).

Alterazioni nodulari sono riscontrabili nel 5-25% della popolazione, e si verificano con maggiore frequenza con l’avanzare dell’età.

L’ipertiroidismo presenta un tasso d’incidenza compreso tra lo 0,5 e il 2% circa. E’ opportuno, tuttavia, considerare che nelle regioni in cui la dieta alimentare è povera di iodio risulta predominante un'autonomia della tiroide, mentre nelle regioni con un'alimentazione normale o ricca    di iodio è più frequente il morbo di Basedow.

L’ipertiroidismo si manifesta con una frequenza variabile tra lo 0,25 e l’1,1%; spesso, la causa di questa malattia è da attribuire a un processo autoimmune.
(tiroidite autoimmune).

Con un tasso d’incidenza di 10-30 casi per milione di abitanti, i carcinomi tiroidei rappresentano lo 0,5-1,5% di tutte le patologie cancerose. Nell’80% dei casi si tratta di un carcinoma tiroideo differenziato che, se diagnosticato tempestivamente e trattato adeguatamente, presenta una prognosi relativamente buona.

Il morbo di Basedow è una malattia autoimmune della tiroide, che si manifesta clinicamente con i seguenti sintomi: gozzo, tachicardia ed esoftalamo. Dal punto di vista diagnostico differenziale il morbo di Basedow va distinto dall’autonomia funzionale, in quanto il morbo di Basedow può innanzitutto essere curato mediante una terapia farmacologia, mentre per l’autonomia funzionale si deve ricorrere a un intervento chirurgico o a radioiodioterapia. Per la corretta diagnosi e cura del morbo di Basedow, la misurazione della concentrazione di anticorpi antirecettore del TSH (TRAK) ha assunto un ruolo chiave.
Con il TRAK human, Thermo Scientific B·R·A·H·M·S ha sviluppato una tecnica basata sui recettori del TSH ricombinante umano in grado di riconoscere praticamente tutti i pazienti affetti dal morbo di Basedow. In questo modo è possibile sottoporre un maggior numero di pazienti a una terapia precoce.

Anche la tiroidite di Hashimoto è una malattia autoimmune della tiroide. La distruzione tissutale della tiroide porta, a lungo andare, all’insorgenza dell’ipotiroidismo, il quale è caratterizzato da una molteplicità di sintomi legati al metabolismo.

Per tutte le malattie summenzionate, la determinazione dei parametri in vitro ricopre un ruolo centrale nella diagnosi, nella diagnosi differenziale e nelle decisioni cliniche nell’ambito del successivo decorso della malattia.

Per determinati test, ad esempio il test per gli anticorpi antirecettore del TSH (TRAK), Thermo Scientific B·R·A·H·M·S è il leader incontrastato di mercato.

B·R·A·H·M·S GmbH  è membro della Deutschen Gesellschaft für Nuklearmedizin (DGN)

Altri link
Deutsche Gesellschaft für Endokrinologie (DGE)
European Thyroid Association (ETA)
The American Thyroid Association (ATA)
Latin American Thyroid Society (LATS)


 Manual Assays
    radioactivenon radioactive
 Automated Assays

RIA - Radio Immuno Assay
LIA - Luminescence Immuno Assay
EIA - Enzyme Immuno Assay
KRYPTOR - Time Resolved Amplified Cryptate Emission (TRACE-Technology)
us - ultrasensitive

** under development